Facebook Twitter
Accueil > Traductions de la littérature catalane > prosa > Carles Riba > "Sunione! T’evocherò da lontano..."

Elegies de Bierville

Carles Riba
"Sunione! T’evocherò da lontano..."

II

Sunione! T’evocherò da lontano con grido d’allegria,
tu col tuo sole leale, re del mare e del vento:
per il ricordo di te, che mi eleva, felice di sale esaltato,
col tuo marmo assoluto, io come questo nobile e antico.
Tempio mutilato, sdegnoso delle altre colonne
che giú nel profondo, sotto l’onda ridente
dormono eterne! Tu vigili, bianco sull’altura,
per il marinaio, che riceve da te la sua rotta migliore;
per chi, del tuo nome inebriato, tra la nuda sterpaglia
ti cerca, postremo come certezza divina;
per l’esiliato che tra le arboree penombre ti scorge
d’un tratto, oh preciso, oh fantomatico! e apprende
dalla tua forza la forza che lo salva dall’incerta fortuna,
ricco di quello che ha dato, puro nella sua rovina.

Traduit par Giuseppe E. Sansone
Carles Riba, "Sunione! T’evocherò da lontano...". a: Elegie di Bierville [edició bilingüe]. Torino: Giulio Einaudi, 1977, p. 14-15.
Carles Riba
Recherche d’auteurs
A-B-C-D - E-F-G - H - I
J - K - L - M - N - O - P - Q - R
S-T-U-V-W-X-Y-Z
Traductions de la littérature catalane
Ici, vous trouvez d’autres pages web sur la littérature catalane:
Prosa
Avec le soutien de: